• foto1

100 passi verso l'autonomia, il numero 10 del nostro MAGAZINE

E' uscito il numero 10 del nostro IL PONTE MAGAZINE, bimensile gratuito fatto dalla Redazione dei ragazzi, con l'aiuto degli operatori. 

Qui puoi saperne di più http://www.coop-ilponte.org/magazine e vedere anche i numeri arretrati.

In questo numero parliamo di autonomia delle persone disabili, a Casa Matilde, uno dei Servizi che gestiamo; Ciocapiat, progetto musicale di integrazione coi minori; Minciomarcia; i nostri soggiorni educativi al mare e in campeggio, vedi il video qui www.youtube.com/watch?v=X6zMmU45VAo; di Giardino d'inverno, il nuovo laboratorio intitolato alla memoria di Tania; Andrea della Redazione si presenta.

Grazie a tutti gli sponsor che fanno vivere il Magazine (vedi chi sono a pagina 4).

In foto qui: una parte della Redazione in visita, alcuni mesi fa, alla tipografia dove stampiamo il Magazine.

Estate in piscina

 La classe non è acqua!

Di ritorno dai soggiorni educativi al mare, e a fianco di altre attività come quelle motorie e sportive, cognitive, tirocini, cavallo, bomboniere... ecco arrivare anche quella della piscina. Per i ragazzi, accompagnati da educatori, è un ottimo momento per stare insieme e vivere l'estate con amici e personale qualificato. Vedi di più sulle pagine dei Servizi. In foto: alcuni dei nostri ragazzi nelle piscine di Poggio Rusco (sinistra) e Pegognaga.

A Cavallo.

Pur non essendo una vera e propria attività di Ippoterapia, l'esperienza che dallo scorso anno abbiamo proposto ad alcuni dei nostri ragazzi ci ha dato modo di verificare quanto importante sia il contatto col cavallo, specialmente - forse - per le persone disabili.

I percorsi che proponiamo ai nostri ragazzi e alle loro famiglie sono percorso di avvicinamento al cavallo, che partono dall'avvicinarsi fisicamente all'animale, per conoscerlo e per farsi conoscere. Oltre a salire sul cavallo, è molto importante anche il "prendersi cura" di lui, sia prima che dopo averlo cavalcato.

I ragazzi parlano di "forti emozioni". Emozioni che li aiutano poi anche nella vita di tutti i giorni.

Dopo l'esperienza del 2013, alcuni dei nostri ragazzi hanno continuato a frequentare il maneggio in modo autonomo. L'esperienza dello scorso anno, quindi, è stata valutata così positivamente sia dagli Operatori che dai ragazzi e dalle loro famiglie, che quest'anno non ci abbiamo pensato due volte a riproporre l'esperienza.

E' importante sottolineare anche che chi ha già fatto l'esperienza l'anno scorso ora si avvicina ai cavalli in modo più spontaneo, senza timore e con la voglia di accarezzarli.


Chi Siamo


I Servizi

Contatti